DELFINO CINELLI (1889-1942)

DA INDUSTRIALE DEL CAPPELLO DI PAGLIA A SCRITTORE DI TALENTO

Contiene “La Trappola”, il romanzo che conquistò il pubblico

Nuovo prodotto

ISBN 9788899112561

€ 15,00

Condividilo su:

Nella Signa di fine Ottocento, il nome Cinelli era sinonimo dell’industria del cappello di paglia, celebre in tutto il mondo. Delfino, membro di quella rinomata famiglia, grazie alla sua padronanza della lingua inglese, per anni si occupò dei rapporti con il mercato estero finché, improvvisamente, non decise di dedicarsi a tempo pieno – e con successo – all’amore della sua vita, la scrittura.
Poeta, ma soprattutto romanziere e ricercato traduttore (con Elio Vittorini tradusse i racconti di Edgar Allan Poe), frequentò figure del calibro di Bernard Berenson, Luigi Pirandello e Marta Abba.
Alberto Moravia – incontrato durante le riprese del film di Mario Soldati “Tragica Notte”, tratto dal suo romanzo La Trappola qui ripubblicato – lo descrisse come uno dei pochi intellettuali ad avere una chiara visione dell’Italia dell’epoca.
Un letterato che, sfuggendo alle definizioni e agli incasellamenti, affascina, incuriosisce e offre ancora spunti di riflessione.

Pagine174
Formato16x24 cm
Illustratoillustrato
Confezionebrossura
Anno2018
  • Sara Renda

    Sara Renda vive a Sesto Fiorentino dove insegna materie letterarie nella scuola superiore.
    In seguito alla tesi di laurea La narrativa di Delfino Cinelli discussa con Giorgio Luti (Università degli Studi di Firenze, 1986), cresce il suo interesse per lo scrittore toscano.
    È presidente dell’associazione “Auser Ex Libris” impegnata nell’organizzazione di attività culturali.

    Vedi tutti i libri di Sara Renda

Forse ti interessa anche